L’importanza dell’educazione sessuale


Educare la sessualità non coincide con la mera divulgazione di informazioni scientifiche relative alla sfera della salute sessuale. Educare la sessualità è molto di più. Significa accompagnare una persona lungo il cammino della vita alla ricerca di una direzione, di un’identità, di un ruolo sociale, di un progetto condiviso, costruire e far proprio un concetto di salute come valore assoluto cui far riferimento nelle scelte di vita.

Implica un’attenzione per lo sviluppo personale e sociale degli individui e per la promozione della loro autostima, del loro sentirsi bene nella propria pelle. Una vera educazione sessuale, infatti, consiste nell’aiutare l’altro a raggiungere la propria maturità affettiva, porta una persona a crescere diventando più attenta alle esigenze proprie e altrui, si occupa delle emozioni, delle fantasie, dell’immaginario ad esse connesso, dei vissuti affettivi e relazionali legati al rapporto con altri significativi.

L’educazione sessuale è una cosa seria

L’educazione sessuale è una cosa seria. Per questo esistono delle linee guida scientificamente validate e degli ordinamenti giuridici sui quali orientarsi. Tra questi, in particolare, il diritto sull’accesso a informazioni adeguate relative alla salute, compreso nella Convenzione Internazionale sui Diritti dell’Infanzia e nel Patto Internazionale sui diritti economici, sociali e culturali.

Ma perché è così importante sviluppare dei progetti di educazione sesso-affettiva?

Gli Standard per l’Educazione Sessuale in Europa stilati dall’Ufficio Regionale per l’Europa dell’OMS e dal Centro Federale per l’Educazione alla Salute (BZgA) ne identificano 4 principali motivazioni:

  • La sessualità è una componente centrale dell’essere umano;
  • L’educazione sessuale informale è inadeguata per la società moderna;
  • I giovani sono esposti a informazioni da molteplici fonti, alcune delle quali non corrette;
  •  L’esigenza di promuovere la salute sessuale è fondamentale.

Per tali ragioni l’educazione sessuale dovrebbe essere saldamente radicata nel progetto educativo di tutti coloro che hanno a cuore il futuro di chi cresce.

(di Maria Colucci – Psicologa e Sessuologa Clinica)

Scrivimi a: maria.colucci@losfero.it


BIBLIOGRAFIA

Kirana P.S., Tripodi F., Reisman Y., Porst H., The EFS and ESSM Syllabus of Clinical Sexology, 2013

United Nations Committee on Economic Social and Cultural Rights, 2000, comma 11

United Nations Committee on the Rights of the Child, 2003, comma 26

Veglia F., Manuale di educazione sessuale, Edizioni Erikson, 2011

Veglia F., Pellegrini R., C’era una volta la prima volta, Edizioni Erikson, 2013

WHO Regional Office for Europe & BZgA, Standards Sexual Education, 2010