Eiaculazione precoce. Vergogna con il partner e con gli amici? Il sessuologo può aiutarci


L’eiaculazione precoce è la disfunzione sessuale maschile più diffusa. Si tratta del presentarsi, persistente e ricorrente, di eiaculazione in seguito a stimolazione sessuale anche minima prima, durante o poco dopo la penetrazione, comunque prima di quanto il soggetto desidererebbe.

La percentuale degli uomini che potrebbero esserne coinvolti oscilla tra il 25 e il 40%

Probabilmente vi chiederete come mai ci sia tale difformità numerica che è da ricondursi all’assenza di un’unanime definizione. Si possono però identificare 3 sintomi chiave che caratterizzano tale disfunzione sessuale:

  1. Riduzione del tempo di latenza intravaginale (ovvero la lunghezza del tempo trascorso tra la penetrazione e l’eiaculazione);
  2. Assenza di controllo da parte del soggetto sul processo eiaculatorio, che spesso interviene cogliendo l’uomo quasi di sorpresa;
  3. Insoddisfazione individuale e di coppia tale da determinare un profondo disagio.

Le cause dell’eiaculazione precoce sono molteplici e possono essere sia di natura organica che psicologica. I primi colloqui psico-sessuologici sono tesi a comprendere il senso e il valore che il sintomo riveste all’interno della vita individuale e relazionale.

Sicuramente l’ansia gioca un ruolo importante nell’espressione del sintomo e molto spesso è legata proprio al vissuto di piacere: l’individuo perde il contatto con le proprie percezioni erotiche e con le sensazioni premonitorie dell’eiaculazione, tanto da non averne più controllo. Se è poi associata alla giovane età e all’inesperienza le probabilità che si manifesti l’eiaculazione precoce aumentano notevolmente.

Badate bene, accade molto più di quanto si possa immaginare, ma difficilmente sarà oggetto di confidenze tra amici

Per questo e per tanti altri motivi è fondamentale che il sessuologo chiarisca le credenze sessuali e di relazione tra i partner, così come le percezioni e aspettative sulla sessualità.

 

(di Maria Colucci – Psicologa e Sessuologa Clinica)

Scrivimi a: maria.colucci@losfero.it


BIBLIOGRAFIA

Dèttore D., Psicologia e psicopatologia del comportamento sessuale, Milano, McGraw-Hill, 2001

Kirana P.S., Tripodi F., Reisman Y., Porst H., The EFS and ESSM Syllabus of Clinical Sexology, 2013

Simonelli C., L’approccio integrato in sessuologia clinica, Milano, Franco Angeli, 2012